text.skipToContent text.skipToNavigation
Regalo in OMAGGIO a partire da 40€
100% Acquisto sicuro
Spedizione Gratuita a partire da 45 €

I migliori consigli, l’ispirazione e gli spunti di alcuni sul veganismo della community Body&Fit

Non è un segreto che il veganismo sia passato rapidamente dall’essere abbastanza raro a diventare una scelta di vita per molte persone. La crescente popolarità di un’alimentazione basata sulle piante ha spinto molte persone a provarla. Così abbiamo riunito la nostra community vegana per ascoltare le sue storie e darti i consigli, l’ispirazione e le intuizioni di cui hai bisogno per provare una dieta vegana. Solo nel Regno Unito, nel 2021 circa 720.000 persone si considerano vegane rispetto alle 150.000 del 2014. Pensiamo che non ci sia momento migliore dell’estate per scoprire di cosa si tratta. Dopotutto, leggere insalate estive, verdure grigliate e frutta fresca di stagione sono sempre ottime sul menù, e con il lancio della nostra Vegan Series Body&Fit puoi tranquillamente raggiungere i tuoi obiettivi di fitness estivi grazie alle piante.

Paul, Regno Unito/Paesi Bassi (@wayeoflife)

Paul è un runner di resistenza, metà britannico e metà olandese, che attualmente vive nei Paesi Bassi. Vegano dal 1° gennaio 2019, è un “plogger”, ossia una persona che corre mentre ripulisce le strade dai rifiuti. Il suo percorso vegano, però, è iniziato già da molto tempo.

Quando hai pensato per la prima volta di diventare vegano?

“Per me tutto è iniziato negli anni ‘80. Mangiavo tantissima carne e stavo per trasferirmi a Bristol per un corso post-laurea. Tra me e me ho pensato: “lì non mi conosce nessuno, posso essere chi voglio per un anno intero”. Era l’epoca di Morrissey e di tutta la storia di ‘Meat is Murder’, così mi sono lasciato coinvolgere e ho deciso di diventare vegetariano. A ripensarci, era tutto una specie di esperimento sociale. Sai, per essere alla moda o per sentirmi per un po’ un ragazzo figo. Presto ho notato che mi sentivo davvero bene e che questa alimentazione faceva bene al mio corpo al punto che non l’ho seguita per un anno solo, ma anche per i due anni successivi”.

“Mi ricordo quando sono tornato a mangiare carne. All’epoca giocavo a squash una volta alla settimana e la settimana in cui ho mangiato di nuovo carne… ero lentissimo in campo. La differenza era davvero marcata, ma poiché amo la carne, ho continuato a mangiarla. Con il passare degli anni, ho continuato a pensarci, fino a quando circa sei o sette anni fa mi sono chiesto: “perché continuo a mangiare carne quando continuo a dire alla gente quanto mi sentissi bene da vegetariano?”. Così, sono diventato di nuovo vegetariano e, per qualche motivo, il mio corpo rispondeva molto meglio, esattamente come prima. Alla fine ho capito che quella era la mia strada: non voglio mangiare più carne. Così, questa volta non ho smesso e qualche anno dopo ho preso la decisione di diventare vegano”.

Allora cosa ti ha deciso a passare a una dieta vegana?

“L’ho fatto puramente per motivi egoistici. Volevo essere di nuovo uno dei ragazzi fighi. Volevo la T-shirt che diceva: ‘atleta a base vegetale’ o ‘runner vegano’. Ci sono voluti circa tre mesi prima che notassi davvero una differenza nel mio stile di vita e nel modo in cui mi sentivo dentro, ma c’è stato anche un altro enorme cambiamento. Posso dire in tutta onestà che essere un runner vegano significa garantire le migliori prestazioni che posso ottenere dal mio corpo”.

In che modo l’allenamento vegano ha migliorato la tua resistenza?

“Ti faccio un esempio. Nel 2009, mangiavo carne, correvo un paio di maratone all’anno e mi sentivo bene. Penso che stavo raggiungendo il risultato delle 3 ore e 23 minuti, ma volevo avvicinarmi il più possibile alla soglia delle tre ore. Così, ho deciso di allenarmi ancora di più correndo 100 km a settimana. Non ce la facevo. Il mio corpo si è arreso. Arrivavo a 60 km e il mio corpo mi diceva: ‘no, questo è il tuo limite, non andrai oltre’. Questo è successo quando avevo 42 anni. Ora ho 54 anni e posso correre 100 km a settimana, ogni settimana, senza problemi. La differenza che mi ha dato uno stile di vita vegano è stata incredibile in termini di ciò che il mio corpo può sostenere e quanto velocemente può recuperare”.

Quest’estate, Paul farà un “plog” di 100 km per festeggiare i suoi dieci anni da “plogger” e far conoscere cosa significa condurre una vita sostenibile e quanto sia facile pulire le nostre comunità. Trova maggiori informazioni sull’epica avventura di Paul proprio qui e aiutalo farsi conoscere seguendolo su Instagram (@wayeoflife) e controllando gli aggiornamenti sul suo sito web Plog, Run Long, Vegan | Waye of Life.

Kyra, Paesi Bassi (@kyra.dejongh)

Kyra è una delle nostre Ambasciatrici Body&Fit e un’atleta vegana di CrossFit e sollevamento pesi. Le abbiamo chiesto in che modo diventare vegana ha influenzato il suo allenamento e la sua vita in generale, così come i suoi obiettivi di questa estate.

Cosa ti ha fatto capire che il veganismo funziona per te?

“È successo tutto in modo naturale. Ho sempre mangiato sano e comunque non ho mai mangiato tanta carne e latticini, perché non mi piacevano molto. Quando lo facevo, il mio corpo non si sentiva mai bene. Avevo dolori allo stomaco e non dormivo bene, il che influiva molto sui miei livelli di energia. A gennaio dell’anno scorso, ho pensato che sarebbe stata un’idea divertente provare il Veganuary (gennaio vegano) e ho notato quasi subito la differenza. Dormivo benissimo, la mia pelle era chiara e non avevo dolori allo stomaco. Poi ho iniziato a leggere di più sui benefici etici, ambientali e salutari del veganismo e da allora vivo in questo modo”.

È stato difficile passare a una dieta vegana?

“All’inizio, ho trovato il cambiamento di stile di vita abbastanza difficile perché devi imparare tantissimo su cosa è vegano e cosa non lo è. Anche al supermercato, ci sono molte cose che pensi siano vegane, ma quando controlli gli ingredienti, in realtà non lo sono. All’inizio può essere molto difficile. Anche quando andavo a cena a casa di amici o con la famiglia non era affatto semplice. Facevano fatica a capire perché lo facessi o perché fosse necessario per me, ma erano aperti a cucinare per me e alla fine lo hanno apprezzato, e lo fanno ancora. È divertente perché quando sono diventata vegana non c’erano così tante alternative alla carne e ai latticini. Ora, nei supermercati si trovano tutti i tipi di carni e formaggi vegani che in realtà hanno lo stesso sapore degli originali, rendendo molto più facile cucinare con gli amici. Adoro il formaggio, quindi sì, sono super felice di questo”.

Da vegana, hai notato una differenza nel tuo allenamento?

“È stato più facile incorporare il veganismo nel mio allenamento. Come ho detto, una delle cose di cui ho beneficiato di più è stato dormire bene. Questo mi ha dato più energia e motivazione per allenarmi e mi sono sentita molto più in forma in generale. Come vegana, devo integrare alcune vitamine come la B12 e la D e prendo una multivitamina vegana una volta al giorno. Mi alleno forse cinque o sei volte a settimana e la maggior parte di queste sono allenamenti di forza. A colazione, aggiungo delle proteine vegane a un bel frullato e prendo capsule di BCAA per costruire forza e aiutare i muscoli a recuperare. Prima di diventare vegana, bevevo dei frullati normali, ma il mio corpo non riusciva a digerirli correttamente. Incoraggerei chiunque abbia problemi simili a provare gli integratori vegani e a vedere se notano una differenza come me”.

Com’è composta la tua alimentazione vegana?

“Tra un allenamento e l’altro e nei giorni di riposo, amo le insalate di pasta fredda con pollo vegano o tempeh. Anche le insalatone e i frullati estivi sono perfetti quando fa più caldo. Se fai fatica a trovare idee di ricette vegane, tutto quello che devi fare è comprare qualche libro di ricette e imparare alcune semplici cose. Puoi trovare ricette anche su siti come Body&Fit e altri siti informativi. Dopodiché, basta un pizzico di creatività. Puoi adattare facilmente le ricette vegetariane trasformandole in vegane. Il cibo vegano è divertente, facile e più gustoso di quanto si possa immaginare”.

Kyra cambia sempre il suo programma di allenamento e quest’estate si sta concentrando sulla forza e sul sollevamento pesi. Ogni 4 settimane, si impegna per stabilire un nuovo record personale di sollevamento pesi. Sul suo profilo Instagram (@kyra.dejongh) puoi seguire tutti i suoi progressi, trovare ispirazione per gli allenamenti e deliziose ricette vegane, oltre a scoprire come usa i suoi prodotti preferiti Body&Fit.

Se queste storie ti hanno fatto venire voglia di provare lo stile di vita vegano, che sia per un giorno, una settimana o tutta l’estate, puoi trovare maggiori informazioni sul nostro post più dettagliato su come diventare vegani, ricchissimo di consigli e informazioni. Se segui già una dieta vegana, speriamo che quest’estate sia il momento di scoprire nuovi e gustosi prodotti, integratori e ingredienti, ispirandoti a cambiare le tue solite routine di allenamento. È ora di abbracciare uno stile di vita vegano e scoprire di più su ciò che potrebbe fare per te e il tuo allenamento.

#FINDYOURVEGANFIT

 

prodotti consigliati