text.skipToContent text.skipToNavigation
Regalo in OMAGGIO a partire da 40€
A causa dell'elevato numero di ordini durante Black Friday, le consegne potrebbero subire ritardi
Consegna Standard gratuita per gli ordini superiori a 40 €
CYBER MONDAY - Fino al 60% di sconto su una selezione di prodotti*
+Spedizione Gratuita da 40€

COME AVERE BRACCIA PIÙ TONICHE

Chi non vorrebbe braccia più grosse? Chi non si è mai chiesto come avere braccia più toniche? Le braccia sono considerate segno di potenza e forza fisica, abbiamo cinque consigli per aiutarti a raggiungere l’incredibile limite di 50 cm.

1. I MUSCOLI DEL BRACCIO RISPONDONO ALL’ESERCIZIO PESANTE

Come qualsiasi muscolo, i bicipiti e i tricipiti sono costituiti da fibre muscolari di tipo I e II e rispondono a sforzi pesanti, dalle sei alle dieci ripetizioni. Questo tipo di esercizi attiva le fibre muscolari di tipo II che sono principalmente responsabili della crescita della massa muscolare. Le fibre muscolari di tipo I sono più piccole e giocano un grande ruolo nella resistenza, pertanto necessitano di attenzione, ma in misura minore. Gli esercizi multiarticolari come il rematore con bilanciere, le distensioni su panca piana e i curl pesanti stimolano intensamente i bicipiti e i tricipiti.

2. PIANIFICA UN WORKOUT SOLO PER LE BRACCIA

Spesso i bicipiti vengono allenati contemporaneamente ai muscoli della schiena. I tricipiti (i muscoli a tre teste sul retro delle braccia) sono solitamente combinati con l’allenamento dei muscoli del torace. In linea di principio, non c’è nulla di sbagliato in questo, ma l’allenamento isolato delle braccia in questi casi avviene al termine della sessione di allenamento quando le riserve energetiche sono al loro minimo. Ecco come avere braccia più toniche: dando il massimo stimolo ai muscoli, prova a fare un allenamento esclusivo dei muscoli delle braccia.

3. ALLENAMENTO PER LE BRACCIA: TRICIPITI > BICIPITI

I tricipiti hanno tre teste muscolari (“tri”), mentre i bicipiti “solo” due (“bi”). Ciò significa che i tricipiti hanno un volume maggiore rispetto ai bicipiti e quindi coprono una parte maggiore delle braccia. Quindi, se desideri braccia grosse, dai la priorità all’allenamento dei tricipiti.

4. NON DIMENTICARE L’AVAMBRACCIO

Il muscolo brachioradiale (il nome del muscolo dell’avambraccio) si trova sull’articolazione del gomito e l’avambraccio ed è parzialmente responsabile della flessione (piegamento) del braccio, ha inoltre un ruolo importante nella forza della presa. Oltre che per motivi fisici, il rafforzamento degli avambracci è importante per mantenere le proporzioni estetiche delle braccia. Allena i muscoli dell’avambraccio a bassa intensità, con pesi leggeri e senza troppe ripetizioni, questo perché gli avambracci possono sovraccaricarsi rapidamente se si allenano troppo o troppo spesso. Gli esercizi giusti sono quelli che utilizzano una presa prona come i curl dei polsi e i curl a martello.

4. ESERCIZI PER BRACCIA MUSCOLOSE: LE SUPERSERIE E I DROP SET VELOCIZZANO LA CRESCITA MUSCOLARE

Come avere braccia più toniche e stimolare in modo intensivo i bicipiti e i tricipiti in breve tempo? Scegliendo le superserie. Si tratta di due esercizi eseguiti immediatamente uno dopo l’altro, ad esempio il curl con il bilanciare per i bicipiti e i pushdown per i tricipiti. È anche possibile combinare due esercizi per lo stesso gruppo muscolare, come il curl con il bilanciere e il curl a martello per i bicipiti.

Anche i drop set sono un buon modo di stimolare rapidamente un gruppo muscolare. Il drop set comporta l’esecuzione di diverse serie in rapida successione. Ogni gruppo va portato all’esaurimento muscolare (ossia quando non riesci più a eseguire altre ripetizioni), dopo di che riduci il peso e porti di nuovo i muscoli a esaurimento. Ripeterai questa operazione per tre o quattro volte. Tieni presente che entrambe queste tecniche di intensificazione sono molto stressanti per il gruppo muscolare e le articolazioni. Per evitare il sovraccarico, non farli più di una volta alla settimana.